IO

Non potrei decidere se nella mia lunga esperienza psicoanalitica sia prevalsa la parola “inconscio” o la parola “io”, e sta bene così:
la psicopatologia risulta dall’offesa all’io, che si è difeso offendendo.

mercoledì 17 marzo 2021

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.