MI SPEZZO MA NON M’IMPIEGO

Mi piace ripetere la battuta (di Ennio Flaiano) presente in tutte le patologie:
in essa, tolta l’obiezione e il conseguente danno, un soggetto si avvale (impiego) del prodotto di un altro (mezzo) per una nuova produzione:
il rapporto è tra due atti (soggetto e altro), sfruttamento pregevole.

giovedì 12 novembre 2020

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Tutela della Privacy *

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.