TRINITÀ

Ossessionati come siamo dal Padre come nome della Legge (vedi il mio recente Patria), ripropongo per differenza, e senza Teologia, la mia stima per la dottrina della Trinità.

Infatti si tratta di tre Individui, cioè distinti tra loro, che sono uguali:
non si nota mai che “uguali” significa che nessuno di loro è più “grande”, anzi che tra loro non ricorre neppure l’attributo qualificante Dio nell’Islam, quello di essere “il più grande” (Allah akbar):
fra i tre non esiste un alto ideale Boss detto Padre, maschio asessuato (“fallico”), la Legge della relazione fra i tre non è paterna anche se uno dei tre è chiamato per concessione linguistica “Padre”:
ben pensata, benché poco e per esclusione.

martedì 16 giugno 2020

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Tutela della Privacy *

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.