PROFITTO

Sabato-domenica 27-28 giugno 2020
in anno 164 post Freud amicum natum

Da tempo ho risolto la parola “piacere” (“principio di piacere”) come profitto, o anche frutto ma con questa avvertenza:
il frutto non è la mela in sé o naturale ma la mela dopo raccolta (per consumo o commercio) ossia dopo un lavoro anche per produrla.

Con spaventosa telegrafia aggiungo che è implicato anche il lavoro di un altro, implicazione di cui l’intelligenza artificiale non ha intelligenza:
ecco il moto del pensiero detto desiderio.

Da secoli il desiderio del profitto è quello capitalistico, poco analizzato, poco condiviso, e forse non così eterno.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.