LA GUERRA COME CULTURA

Un virus non pensa, come neanche il cianuro di potassio, non è innocente né nuoce, è solo processi non giuridici cioè senza imputabilità.

In natura non c’è pensiero, l’uomo non è biologico ma bio-logico.

La natura non ha principio di piacere.

L’imputabilità fa la Civiltà non la Cultura:
la guerra è Cultura, come oscenamente dicevano Futurismo e Fascismo (non dico che la Cultura è guerra).

lunedì 2 marzo 2020

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Tutela della Privacy *

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.