IPOCRISIA DEMOCRATICA

Una volta c’era il suffragio censitario, in cui il diritto di voto esisteva solo al di sopra di un certo censo o ricchezza:
non era molto equo però era realista, a paragone dell’ipocrisia del suffragio universale in cui tutti sono uguali ma alcuni più uguali di altri (per esempio con più privacy di altri).

Ciò non toglie che anche i ricchi possano essere bestie (non animali) come il popolo (non animale).

Volevo soltanto illuminare un’ipocrisia della democrazia (che pure sottoscrivo).

Nella disparità censitaria il pensiero di nessuno è san(t)o.

giovedì 12 settembre 2019

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.