MA IO TI AMO

Un colloquio di tanti anni fa.

Mi era stato chiesto da una conoscente che, come capii, cercava conferma di una sua decisione di cui  non dubitava affatto.
Mi raccontò che, subito dopo il matrimonio, il marito aveva preso a comportarsi in modo grossolano, volgare, che si lavava poco e male fino a puzzare. Lei se ne era lamentata più volte, fino al giorno in cui lo fece vibratamente.
La risposta di lui fu: – “E’ vero cara, ma io ti amo lo stesso!”
Subito dopo lei telefonava all’avvocato per la separazione legale.
Richiesto del mio parere, risposi senza esitare che aveva agito bene, sanzionatoriamente, in occasione del dolo di una menzogna sostenuta in nome della verità.
Con parole che allora non avevo, lui aveva non solo infranto ma anche mentito sul patto in cui consiste il matrimonio come caso particolare del regime dell’appuntamento, che è regime di profitto tra i partner. O anche regime di cura o coltivazione come si dice coltivare il giardino.

giovedì 4 luglio 2019

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.