PATRIA

Mi sento patetico perfino a pronunciare questa parola, e in tal senso sono ancora lo studente liceale che sono stato, quando io e i miei compagni la trovavamo appunto patetica, superata, cosa d’altri tempi, così come l’Inno di Mameli con il suo comico “elmo di Scipio”:
oggi noi ragazzi di ieri siamo superati all’indietro:
sono solo esempi della regressione progressiva dei nostri anni.

Potrebbe scomparire anche quel tanto di progressione (è già sparita la parola “progresso” di quei tempi).

giovedì 21 febbraio 2019

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.