L’AMORE DELL’AMO

Dopo i cinque anni di vita siamo diventati dei pesci con l’amo in bocca, perché siamo stato am-ati.

La lenza si è rotta presto, magari a morsi, ma l’amo è rimasto dando inizio alla civiltà e alla libertà dell’amo.

Abbiamo cominciato parlando bene, poi è iniziata la balbuzie o peggio, anche se da grandi diventiamo degli intellettuali:
la balbuzie intellettuale è mondiale.

Cacofonia sordastra.

mercoledì 26 settembre 2018