Archivi Mensili: Giugno, 2018

VETERANI

Sabato-domenica 30 giugno-1 luglio 2018
in anno 162 post Freud amicum natum

Scrivevo giovedì 21 giugno che i migranti sopportano tutto… continua

sabato 30 Giugno 2018

BASTA UNA FRASE

Risolvere l’equivocissima parola “amore” come amicizia del pensiero è stato un risultato inedito e univoco. Uno potrebbe ritenere di avere speso bene la sua… continua

venerdì 29 Giugno 2018

INCOSCIENTE

“Inconscio” significa pensiero, ma la resistenza a trarne le conseguenze anche politiche è massima… continua

mercoledì 27 Giugno 2018

A CHE SANTI …

Sabato-domenica 23-24 giugno 2018
in anno 162 post Freud amicum natum

A quelli che si votano al pensiero, Amici del pensiero…
continua

sabato 23 Giugno 2018

SCONCERTANTE!

“Sconcertante!”: magari! (significa che la musica è cambiata). Ma la vera scoperta è quanto fossi sconcertato prima: volgarmente detto, era sempre la solita “solfa”… continua

martedì 19 Giugno 2018

SEDATIVO DI STATO

Il senso di colpa è angoscia cui viene assegnato come causa o oggetto una colpa o delitto: spesso ne viene compiuto uno (es. Raskolnikov)… continua

venerdì 15 Giugno 2018

EPIDEMIA

Sabato-domenica 9-10 giugno 2018
in anno 162 post Freud amicum natum

Di fronte all’attuale realtà politica… continua

sabato 9 Giugno 2018

NON ASPETTO GODOT

La premeditazione (vedi Pensiero, martedì 5 giugno) non vive di causalità, e aspira a incontrarne un’altra. La premeditazione può consistere nel preparare un posto,… continua

giovedì 7 Giugno 2018

IL CONTO DELL’OSTE 2

Anche l’articolo di ieri dovrebbe tenere il cartellone. La vendetta, sanzione proibita dalla norma giuridica con la propria sanzione, produce un’ingiustizia ulteriore non concepibile… continua

lunedì 4 Giugno 2018

IL CONTO DELL’OSTE

Sabato-domenica 2-3 giugno 2018
in anno 162 post Freud amicum natum

Vedi ieri.
L’oste, l’abitante, il pensiero detto “inconscio”, fin che… continua

sabato 2 Giugno 2018