IL DELIRIO DEGLI SCALINI

Sul display del computer è apparsa l’immagine di una valle, su un versante della quale si inerpica una lunga scala di legno di cui non si vede inizio e fine, il tutto accompagnato dalla frase:
“E’ meglio non sapere quanti sono gli scalini per arrivare in cima”:
pessima metafora della vita, il pensiero non ha neppure un gradino, comincia subito (è il principio di piacere).

Non parte dalla scuola della vita, comincia dal prendere non dall’apprendere:
poi, anche chi va bene a scuola è perché prende non perché apprende.

Non ci sono gradini, non c’è cima.

martedì 20 marzo 2018

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.