TEMPO PERSO

Ho intitolato così gli articoli di venerdì e sabato-domenica:
il tempo è perso nella conservazione s-pensierata di errori senza vanto, vili nel significato vario della parola (vile è la rimozione, un’azione, non il rimosso).

Giornalismo cartaceo, televisivo, telematico, mi informano del tempo perso politico:
vorrei notizie, modernità:
quella cosiddetta si è data la laurea da sola.

Siamo sempre nel secondo Medio-evo:
ma perché non dirlo, che non può esserci modernità?

mercoledì 20 settembre 2017

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.