SETE DI POTERE

In vacanza ho seguito come sempre le notizie della vita pubblica – governi, istituzioni, giornalismo, religioni – per costatare ancora che non esiste quasi potere, e nemmeno sete di potere che, se finalmente ci fosse, sarebbe sahariana, invece il potere resta una flebile aspirazione:
i risultati dicono che ce n’è poco, che i Governi che si susseguono sono impotenti come gli aspiranti a soppiantarli.

Il nostro giudizio sul Nazismo resta non orientato:
esso è stato l’impotenza al Potere.

La ferocia è l’impotenza al Potere.

L’impotenza al Potere è un’invenzione novecentesca.

Bisognerebbe dire anche “Beati coloro che hanno fame e sete di potere”.

L’arma nucleare è eloquente:
rappresenta l’impotenza definitiva per tutti.

martedì 5 settembre 2017

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.