FESTA DELLA DONNA-APARTHEID

L’idea di pensiero femminile distinto dal maschile è la più tradizionale nonché oscurantista, e temo che sia rimasta soggiacente alla Festa della donna:
non diversamente per l’idea di potere femminile.

E’ un’idea di apartheid.

Non vi si tratta solo di regresso cioè ai vecchi tempi, ma di regressione, compatibilissima con i tempi nuovi:
ripeto che la pelle d’orso della modernità è stata venduta prima di averla presa.

venerdì 10 marzo 2017

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie