PARLIAMO DI SOLDI

Rammento sempre un viaggio del passato in Polonia, negli ultimi momenti del Comunismo:
avendo fraternizzato con un gruppo di studenti di Danzica, sentivo che parlavano solo di soldi (se non di questo parlavano di sesso, che facevano all’impazzata):

non gli serviva molto, ma stavano sul pezzo.

Anche gli economisti parlano molto di economia, ma non ho l’impressione che gli né ci serva molto:
soprattutto quando si tratta di capitale finanziario, l’impressione è che tra “economia” e “mistero” non corra una gran differenza.

Neppure per i politici, il cui  compito precipuo dovrebbe (condizionale) essere il governo dell’economia:
viviamo nel talk-show del mistero, in fondo siamo dei mistici.

lunedì 30 gennaio 2017

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.