SUPERBO NARCISO

Narciso è Lucifero il superbo, un demente presuntuoso che pre-sume il primato dell’io sull’eccitamento o vocazione che lo mette in moto a pensare la sua legge:
la libertà è eccitata, secondaria non primaria;
il desiderio è la voglia come volontà ec-citata, chiamata da un eccitamento.

L’intelligenza è come la libertà, secondaria:
nella Cultura oggi domina l’idea narcisistica di intelligenza, presupposta o presunta al pensiero come lavoro:
Narciso non lavora, non si volta all’eccitamento, non fa una piega, mentre il pensiero è come quelle donne di cui si dice che sono tutte curve.

Il diavolo è nemico dell’appuntamento, che non è coincidenza.

É sempre innamorato, co-incidente vis-à-vis fino alla guerra.

venerdì 18 novembre 2016