“RITORNO A FREUD”?

Ho appena riudito l’espressione “ritorno a Freud”, resa celebre da J. Lacan.

Dopo molti anni trascorsi con Lacan, ho intrapreso una strada nuova:
quella di progredire estraendo da Freud i concetti  suscettibili di uno sviluppo che non avevano mai ricevuto.

Il primo è stato e doveva essere quello detto “pulsione”, o il concetto scientifico di una legge di moto di corpi non esistente in natura ma elaborata e posta, legge dei corpi detti poi “umani” (legge non sostanza).

Ne è risultato anche un rinnovamento d’insieme del lessico freudiano (idem per “inconscio”), solidale con la scoperta della potenza logica dei suoi concetti.

Sulla sua strada più forte di lui, Lacan ha prodotto una scienza di ciò che mortifica l’uomo, da lui stesso non desiderata.

mercoledì 28 settembre 2016

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.