“RITORNO A FREUD”?

Ho appena riudito l’espressione “ritorno a Freud”, resa celebre da J. Lacan.

Dopo molti anni trascorsi con Lacan, ho intrapreso una strada nuova:
quella di progredire estraendo da Freud i concetti  suscettibili di uno sviluppo che non avevano mai ricevuto.

Il primo è stato e doveva essere quello detto “pulsione”, o il concetto scientifico di una legge di moto di corpi non esistente in natura ma elaborata e posta, legge dei corpi detti poi “umani” (legge non sostanza).

Ne è risultato anche un rinnovamento d’insieme del lessico freudiano (idem per “inconscio”), solidale con la scoperta della potenza logica dei suoi concetti.

Sulla sua strada più forte di lui, Lacan ha prodotto una scienza di ciò che mortifica l’uomo, da lui stesso non desiderata.

mercoledì 28 settembre 2016

 

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie