IDENTIFICAZIONE VS IDENTITÀ

Un esempio di Freud:
una ragazza ne conosce un’altra che ha un fidanzato e che, un giorno, contrae accidentalmente una tosse batterica:
detto fatto, la prima contrae una tosse senza base organica cioè isterica, ossia si identifica con l’altra nel tratto “tosse” contiguo al tratto “fidanzato” solo perché contiguo, non perché le va un fidanzato:
“le va” significa identità cioè appuntamento, moto in proprio.

Ho già segnalato la rilevanza dell’espressione “mi va”, che designa qualcuno che va con proprio moto a mio favore (“mi”):
in questo senso la posizione economicamente più facile è quella del deuteragonista, e senza essere tanto avari da rifiutarsi metodicamente all’essere protagonista:
in generale siamo antagonisti (invidia).

Nel regime dell’appuntamento abbiamo identità, come dire che l’ego-ismo è una virtù perché non s-viene.

lunedì 26 settembre 2016

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.