GIUSTIZIA E DESTINO

Molti (tutti?) collegano la giustizia (in cui non credono) all’in-giustizia, al Destino, al Fato, secondo il verso dantesco “Che giova ne le fata dar di cozzo? [1]”:
e in effetti il destino è tanto più ingiusto in quanto non esiste, e per questo andiamo pazzi per lui, Amor fati (Nietzsche).

In questo breve articolo collego le caotiche scorribande umane sulla giustizia con il fanatismo sul destino.

venerdì 27 maggio 2016

____________

[1] Come ha potuto il cristiano Dante credere di riconoscere nel destino, nelle fata, i decreti irrevocabili del cielo?, la volontà (“voglia”) di Dio?

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.