UNO POCO MISERICORDIOSO

Sabato domenica 9-10 aprile 2016
in anno 159 post Freud amicum natum

 

Predica:
do per nota la parabola dei talenti, completata da quella delle mine.

Posto un rapporto, quello tra investitore e produttore, questo viene ricompensato (in potere non in denaro) per avere prodotto profitto:
chiamo “amore” questo rapporto o partnership (so che non lo dice nessuno).

La parabola contempla anche il caso dell’invidioso, che non facendo nulla dell’investimento danneggia l’investitore:
questo lo ricompensa mandandolo all’inferno.

Non solo, ma perfino giustifica il proprio operato con la celebre frase “A chi ha sarà dato, a chi non ha sarà tolto anche quello che ha”, un bell’esempio di misericordia!:
un sindacalista digrignerebbe i denti.

L’inferno è degli invidiosi, dei miserabili produttori di miseria (vedi Opposizione pidocchiosa, mercoledì 6 aprile):
argomento per tutti, anche per economisti.

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.