UOMINI ABBORRACCIATI

[Pubblico le prime righe dell’Introduzione di Maria Delia Contri al prossimo Simposio della “Società Amici del Pensiero”, sabato 19 marzo, intitolata: “Flüchtig hingemachte Männer, uomini abborracciati alla bell’e meglio”].

“Quando facevo alla bell’e meglio, tirati via, i lavori domestici che mi toccavano, mia madre usava dire: ‘Li hai fatti proprio per amor di Dio’, un’espressione che fa il paio con quel ‘grazie a un miracolo’ con cui Schreber completa il suo ‘uomini abborracciati alla bell’e meglio’. Quando si aggiusta in qualche maniera per esempio una sedia, si dice che sta in piedi ‘per miracolo’: si sa che, sedendocisi, si cascherebbe per terra.

Mia madre rivelava con ciò, a ripensarci, una critica della religione, una miscredenza, che non avrebbe ammesso neanche sotto tortura, pur avendo risorse intellettuali abbastanza eccezionali rispetto ai tempi: laurea in filosofia e alcuni anni di carriera universitaria come assistente di Augusto Guzzo al Magistero di Torino. Una volta sposata si era però regolata secondo l’ideale, la teoria, condivisa con mio padre, che la posizione femminile fosse definita nella famiglia e nel ‘ruolo idealizzante’ di madre”.]

Segue.

mercoledì 16 marzo 2016

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.