DIFFERENZA TRA UN MUSULMANO E ME

Descrivo la differenza tra un musulmano e me con riferimento a Charlie Hebdo:
tutti i musulmani si sono sentiti giustamente offesi per avere visto l’immagine del loro Profeta coperta di m..da:
è questa l’essenza di tale satira, fondamentalmente e fondamentalisticamente stercoraria, nulla in comune con la comicità;
io cristiano invece mi sento offeso in eguale misura in tutti i casi, che io veda coperta di m..da l’immagine di Gesù, quella di un altro essere umano, quella di Maometto o la mia, o quella di un nemico, senza nessuna differenza.

Sono cristiano perché nel pensiero di Gesù trovo ricapitolata l’essenza umana:
per avere detto che l’albero si giudica dai frutti, che a ereditare la terra sono i “miti” (cioè senza ostilità anzitutto nel loro pensiero), che si deve distinguere formalmente Cesare e Dio, e questo elenco di proposizioni prosegue documentatamente,
e in generale per avere ripensato l’essenza umana come un profitto e non una perdita, come invece Platone, Buddha e tutti quanti anticamente e oggi,
al punto (così recitano i Vangeli) non solo di assumerla ma anche di tenersela con soddisfazione per tutti i secoli.

É tale pensiero l’“amore”, essendo pensiero di partner (“prossimo”), fruttuoso, inclusivo di uomo e donna.

Come si vede, in questa descrizione non c’è nulla di religioso:
inoltre Maometto è a dir poco privo di un tale pensiero.

Dissento dai terroristi per il mezzo sanzionatorio:
ma contesto l’intellighentsia francese e mondiale per non avere sanzionato intellettualmente la perversione fecale di Charlie Hebdo:
ripeto en passant che il perdono implica sanzione intellettuale, perchè esso toglie solo la pena o condanna, non il giudizio:
l’intolleranza manca di giudizio.

mercoledì 2 dicembre 2015

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.