COLTO E CULTURA, I PIEDI DEL PENSIERO

Si tratta ancora del potere, rimesso sui suoi piedi.

Il colto – a partire dal bambino che si fa la lingua da sé, non sottomesso a una delirata “struttura” del linguaggio – non viene dalla Cultura (vedi ieri):
si rovesci il rapporto e avremo il cretino colto, già detto c(h)réti(e)n:

è anche il problema dei cristiani, poi detti “cristianucci ucci ucci” (vedi sabato-domenica 5-6 dicembre).

Freud ha provato a rimettere il potere sui suoi piedi di pensiero:
ecco perché scrivo da anni che io ragiono con i piedi.

Lascio a ognuno di valutare quanto e come la distinzione tra colto e cultura determina la vita quotidiana:
una distinzione che politica e giornalismo non recepiscono, men che meno la Cultura.

martedì 15 dicembre 2015

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.