SOTTOMISSIONE E CONSOLAZIONE

Oggi il tempo mi è tolto da una necessità sanitaria, così che non riesco a scrivere un articolo:
raccomando quello di ieri, alla cui intensa condensazione tengo.

Rientrato dalla Clinica mi sono concesso dello zapping televisivo, che mi ha arrecato un vecchio film, Uragano:
a Bora Bora accadono senza risparmio tutte le passioni umane (al vostro buon cuore di scegliere), ovviamente contraddittorie e senza uscita:
un’uscita è assicurata dall’uragano stesso che, con i suoi marosi alti come montagne, distrugge tutto e tutti, con l’eccezione di un lui e una lei, bei giovani, che alludono a novelli Adamo e Eva.

Ed eccoci ancora qua, natura, tsunami, Dio e etica, sottomissione e consolazione, valori sballottati, godimento oceanico, profondità, quaquaraqua.

venerdì 20 novembre 2015

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.