SETE DI SANGUE E MILIZIA

Due note su eventi recenti (non si parla d’altro, ahinoi!).

1.

Le due grandi guerre mondiali del primo Novecento hanno almeno momentaneamente soddisfatto la sete di sangue dell’Occidente:
una sete di massa:
preceduta dalle masse assetate della guerra di secessione americana del 1861-65, e della guerra franco-prussiana del  1871-75:
difendere i “valori” occidentali non mi sembra la strada migliore a fronte del sangue versato in nome della jihad.

Una sete non sopita, e per questo non si vuole sentir parlare della “formazione reattiva” di Freud, di cui sono pieni gli emoticon.

2.

Rinvio ogni considerazione sulla sete di sangue dell’Islam per un’osservazione giornalistica:
questi gruppuscoli terroristi – anche suicidi come dire che non c’è misericordia per nessuno – non sono anzitutto fanatici:
sono militanti, cioè aventi la milizia come causa,
e con un militantismo tutto novecentesco.

Vero che l’idea di milizia è di vecchia data.

Conosco altre cause, almeno due (nulla di misterioso), una delle quali io pratico.

lunedì 23 novembre 2015

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie