VITA É PENSIERO, ARTE-FATTO

Siamo alla comica per cui il pensiero gay (non la vecchia buona omosessualità, ormai desueta) tiene in scacco anche il Papa proprio in base alla comune Teoria della legge naturale, quella per cui ancora tempo fa si sosteneva che eterosessuale sì, omosessuale no:
l’implicito non dichiarato della Cultura gay, che sulla medesima Teoria si regge, è che la Teoria è falsa, ma che comunque non gliene importa niente:
l’importante è che in base a quella Teoria (falsa), se non si può sostenere qualcosa si può però sostenere qualsiasi cosa (“ex vero sequitur verum, ex falso sequitur quod libet, teorema dello pseudo-Scoto).

Ripeto (vedi ieri) che etero- e omo-, e molte altre cose, vengono dal pensiero legislativo intorno alla natura (de natura), non dalla natura, come la vinificazione.

Da alcuni decenni il mondo è diventato la fiera della Teoria della legge naturale, della cui verità non importa a nessuno ma da cui viene derivato di tutto:
grammatica generativa innata, innatismo degli orientamenti sessuali, innatismo dell’ideologia neurobiologica, emozioni innate, ma la lista può continuare benché non “a piacere” o almeno non con piacere (o anche: quod libet senza libido).

É comprensibile l’imbarazzo nel cristianesimo di questi anni e giorni (ma a mio modo di vedere millenario), per avere sostenuto verità e bontà di questa Teoria:
questa è presente anche nell’espressione editoriale Vita e pensiero, occasione persa per sostenere che vita è pensiero, che il pensiero è legislazione e potere, per il meglio o il peggio (imputabilità).

Ma perché oggi la Cultura è tanto sottomessa alla Teoria, dato che non fa nemmeno cassa?

Postscriptum

L’articolo precedente reca un errore, 7° riga dall’alto:
“farne un arte[invece di ante]-fatto iniziale come il vino è arte-fatto finale”.

mercoledì 7 ottobre 2015

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.