PROFESSIONE-BOIA E ROLLING HEADS

Nell’articolo del 2 ottobre, Apostasia (ter), parlavo del vero apostata, quello dall’ortodossia del soggetto ossia dal pensiero, e concludevo che non c’è da prendersi la briga di decapitarlo come all’ISIS perché è già un de-capitato, uno s-pensierato:
si comincia dal bambino, è stata una delle prime osservazioni di Freud.

Mi trattengo dal redigere la lista delle de-capitazioni cui la più recente Cultura ci destina come rolling heads, per menzionarne una sola pervenuta alla prima pagina di un giornale (Corriere domenica 4 ottobre, Antonio Polito, Un dettaglio nel cervello di Riley: manca la ragione):
si tratta del film Inside out:
non dovrebbe sfuggire l’identità con “coming out”.

L’Autore dell’articolo annota che tutto il film si riassume nella coppia presenza/assenza:
la presenza è quella, esclusiva, di “emozioni” o “istinti”, rabbia paura disgusto tristezza gioia;
l’assenza è quella di ragione e libero arbitrio:
questa coppia è la perfezione di lager e gulag, la perfezione della de-capitazione o impotenza assoluta del pensiero.

L’Autore ha solo la debolezza (l’unica perché l’articolo non è affatto debole) di  concedere – così, senza pensarci appunto – che la fantasia filmica è “scientificamente fondata”:
ma no!, qui la pretesa scientifica è risibile, si tratta di presa del potere – che definisco presa dell’im-potere – da parte di una Cultura sempre più organizzata come un Partito (cui non do più di cinquant’anni di vita).

Segnalo che, con Freud, promuovo la parola “pensiero” rispetto all’illuministica parola “ragione”, più indifesa dall’aggressione;
che il “libero arbitrio” da alcuni decenni vede i suoi tradizionali difensori che pigolano sempre più piano.

lunedì 5 ottobre 2015

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.