UN FALSO SULLA LIBERTÀ

Intendo il falso della frase:
“La libertà di uno finisce dove comincia quella dell’altro”.

Infatti in una partnership, che mira alla produzione di ricchezza, la libertà di uno procede, progredisce, è produttiva, per mezzo della libertà dell’altro.

Non sorvolo sulla parola “mezzo”:
quando Kant scrive che l’uomo va trattato come fine e non come mezzo, è astuto:
sembra dire di non trattarlo come schiavo o utensile, dice invece di non trattarlo come partner, il che nella morale kantiana è reso impensabile alla lettera, cioè impraticabile:
è questo il moralismo, e non esiste altro moralismo che quello kantiano, l’“imperativo categorico” presente anche in moltissimi che neppure conoscono il nome “Kant”:
l’empatia, tanto carina, è kantiana.

Il falso della frase succitata sta nel fatto che essa razionalizza la patologia, che si oppone all’essere mezzo-partner:
la Cultura è largamente fatta di questa razionalizzazione, con danno economico (e guerra tra poveri).

Dalla partnership ricavo la definizione stessa della libertà, e della moralità:
e anche dell’amore che, quando è, è una SpA a due soci:
c’è poi il caso della Società a soci illimitati, che è società non massa, e che non è la melassa dell’amore collettivo, ammucchiata mistica come un assalto alla baionetta.

giovedì 18 giugno 2015

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.