LA PREGHIERA DEL MATTINO

Sabato domenica 20-21 giugno 2015
in anno 159 post Freud amicum natum

 

Intendo il Giornale come hegeliana la preghiera del mattino dell’uomo moderno”, in cui si leggono le notizie o mosse dello “Spirito” universale:
Marx se ne è fatto molto.

Lo dico da miscredente, penso che il pensiero ha tre momenti in uno, ossia che il pensiero è trinitario:
è patetico che i credenti non lo pensano affatto, con il che non si fanno niente della Trinità, ma allora perché professarla?:
per i cristiani mala tempora currunt!, come per tutti e questo peggiora (siamo sempre a “ucci ucci”).

Io non sono né potrei essere monoteista (sono perfettamente ateo), sono trinitario.

Al monoteismo Freud – che non è né Hegel né Marx, ma che non è da meno – ha dedicato un libro, arrivando al Padre e al Figlio, non allo Spirito (L’uomo Mosè e la religione monoteistica).

Oggi la preghiera di Hegel – sono tra coloro che ricordano con passione certe preghiere – si è affievolita, impoverita, imbolsita:
nel mio “piccolo” faccio da dodici anni un tentativo modesto di Giornale intitolato Think !

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.