FESTA DELLA RES PUBLICA

Due giugno, festeggio la Cosa pubblica …:
ma non penso che la parola “Repubblica” susciti in molti il pensiero della Cosa pubblica:
meno che mai nelle recentissime Elezioni italiane.

Provo piacere ad accorgermi che la mia meditazione di Freud mi ha fatto scoprire la sua opera come quella di un Repubblicano.

Festeggio, dicevo, la Repubblica riproponendo nella loro connessione i miei due ultimi articoli:

Amore e carità
Coniugio da Edipo

proprio perché li colloco nella Cosa pubblica, non tra gli effluvi interiori, o le emozioni:
resto affettivo, nel legame sociale.

martedì 2 giugno 2015

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Tutela della Privacy *

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.