STRIMPELLARE “L’ABISSO DEL CUORE”

Mi capita sott’occhio una pubblicazione che in copertina recita una sciagurata espressione la cui cacofonia contavo di non sentire più, “l’abisso del cuore umano”.

É peggio di espressioni popolari sul cuore, per esempio “bordello”, o “casino”, o manzonianamente “guazzabuglio del cuore”:
che non vanno lasciate passare, perché sono delle vere e proprie Teorie (come “sono un imbranato”), perché al contrario un errore anche idiota è orchestrato e sostenuto, a modo suo intelligente, seguito dalla rimozione dell’intenzione, come nel detto “lanciare il sasso e ritirare la mano” (o “fare l’orecchio da mercante”):
espressioni come quelle segnalate vogliono negare l’intenzione, teorizzando che il “cuore” è natura, e natura caotica.

La drammatica, o isterica, parola “abisso” è peggio perché non nega il “casino”, ma ne afferma un senso benché occulto, laggiù-laggiù, non si sa dove, ma senso e inarrivabile:
inarrivabile sì, eccetto …, sì perché c’è un “eccetto” non confutabile:
eccetto un Qualcosa (dato forse per un Qualcuno) che nel suo Mistero altrettanto abissale sia supposto arrivarci.

Perfino “Dio”, anche se non esiste, non permette che si nomini il suo nome invano:
inesistente sì, robaccia no.

Robaccia intellettuale e anche erotica, perché in un abisso si penetra:
Mistero supererotomane:
gli stupidi o gli ingiuriosi lo chiamano “amor di Dio” che amerebbe tanto gli abissi delle creature:
o “amor di Madre”, povere madri che meritavano non un ML della D bensì un ML dalla M.

Derivo da Freud il concetto del pensiero come superficie (niente abisso né profondità né interiorità) orientata, che può venire dis-orientata:
il disorientamento non è “casino” né “guazzabuglio” ma produce conflitto, conflitto reale non interiore (battaglia navale nella vasca da bagno dell’interiorità).

venerdì 22 maggio 2015

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.