NON “SFIGATI !”, NON PARANOICI

Da anni in seduta non lascio più passare questa parola:
non commento ora questo interessante epiteto affermatosi in Italia qualche decennio fa:
è una di quelle parole italiane che per il loro senso meriterebbero di diventare internazionali, come già la parola “ciao” (non ne menziono altre).

Sono da elogiare quei migranti (vedi Non sparate sul taxista, lunedì 27 aprile) che hanno perso tutto a parte gli stracci che indossano, ossia che per primi dovrebbero attribuirsi il suddetto epiteto, eppure se ne esimono senza esitare:
e bisogna rifiutare l’idea che si tratti della speranza dei disperati:
mi sembra più realistico costatare la loro non-speranza come virtù, e ricordo che in latino “virtù” significa forza:
ricordo ancora che sul fondo del vaso di Pandora gli Dei avevano messo la speranza, affinché gli uomini invasi da tanti mali non si suicidassero.

Non sono neppure dei paranoici.

Ci volevano degli emigranti per insegnarci qualcosa? (a uscire di casa).

giovedì 21 maggio 2015

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.