FASCISMO, BOLSCEVISMO, NAZIONALSOCIALISMO, E “DIO”

Nel finale di una lettera a Arnold Zweig (13 giugno 1935) [1] Freud scrive:

“Mussolini pone grosse difficoltà alla letteratura psicoanalitica. Sotto il Fascismo l’analisi non può prosperare più che sotto il Bolscevismo o il Nazionalsocialismo. Dio ha qui molto da migliorare [Gott hat da vieles zu bessern]”.

Questo articolo fa seguito a quello di ieri.

Cosa “diavolo” vuol dire Freud mettendo in causa “Dio” in questo modo? (con una magnifica battuta, anche più pregevole di certe battute di J. Lacan).

Un’altra domanda, veramente una domanda:
può oggi prosperare l’analisi?:
vi tornerò, ma già Freud a suo tempo non si è risparmiato, ancora con una battuta incompresa.

_________________

[1] Citata da Verenna Ferrarini in Laboratorio filosofico di Freud p. 36, nel capitolo “Bolscevismo, comunismo, marxismo”.

mercoledì 6 maggio 2015

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.