UNA SOLA ORAZIONE (II)

Sabato-domenica ho introdotto la sinonimia logica preghiera-orazione.

Salvo che fosse uno sciocco, a Novalis non poteva sfuggire che la distinzione tra pregare e pensare è divisione del pensiero, divisione dell’io, la stessa di “divide et impera”.

Io però non abolisco il caso della preghiera come un atto del pensiero, del medesimo pensiero discorsivo o orazione:
ecco perché continuo ad apprezzare il Salmo 129(-130) noto come De profundis nel latino della Vulgata, erroneamente classificato come preghiera per i defunti:
nel che si tratta del solito pasticcio, anche psicoanalitico, della classificazione profondo/superficiale, basso/alto, estesa a inconscio/coscienza, mentre il pensiero è una superficie come la carta anche quando serve a fare un pacco, o una stringa piatta anche quando serve a fare un nodo.

Il Salmo dice:

De profundis clamavi ad te domine,
domine exaudi vocem meam.
Fiant aures tuae intendentes
In vocem deprecationis meae.

Questa preghiera è un’orazione da intelletto discorsivo a intelletto discorsivo, in questo caso quello di un “Signore” di cui si tratta di sapere se, bontà sua!, ce l’ha, e non sarò io a negarglielo perché sono favorevole ai diritti divini come a quelli umani:
inoltre lascio che abbia cura lui del suo intelletto che, se è, non è meno superficiale del mio (l’idea di “profondità” o “altezza” divina ha già abbastanza annoiato la vita mia e di tutti).

Posta la preghiera-orazione come atto, essa risulta imputabile – ecco tutto! -, non come quella pseudopreghiera che detesto che suona Gospodi pomilui o Kyrie eleison ripetuta all’infinito (mi ricorda “Dottore mi salvi!”).

Ci si avvicinava la battuta di Woody Allen:

“Non mi iscriverei mai a un Club dove prendono quelli come me!”:

io psicoanalista lo prenderei?:
dipende.

martedì 1 luglio 2014

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.