A CHE PUNTO ERAVAMO. UN MEMORIALE

Sabato domenica 21-22 giugno 2014
in anno 158 post Freud amicum natum

 

Per poter dire “a che punto siamo” bisogna aver cambiato discorso, dopo il punto, così che l’impuntamento di sempre diventa memoriale episodico – a che punto eravamo – come termine di paragone non più impegnativo:
ci si possono portare le scolaresche:
memoriale della nevrosi, della perversione, della psicosi, con disegni da Marvel (specialista in psicopatologia).

Memoriale, ossia lo ieri della guarigione.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.