INDISTRUTTIBILE

Lo è il pensiero, individuale che altro?:
lo è anche nella psicopatologia, nella demenza, nella perversione, nella psicopatologia precoce, nel debile che non è affatto debole:
lo è nel bambino quanto nelle peggiori carogne.

Vale per il pensiero il postulato di Lavoisier per la massa:
“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma:
salvo che, a differenza dalla massa o dalla natura, nella trasformazione del pensiero tutto si può ammalare:
nel quale caso abbiamo il postulato della superbia.

Mi accingo a rispondere a una domanda di Raffaella Colombo sulla formazione dello psicoanalista, un’applicazione del pensiero indistruttibile non superbo.

lunedì 5 maggio 2014

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.