PICCOLOBORGHESIA

Ieri c’era la piccoloborghesia, con questa parola:
oggi c’è (molto di più), senza questa parola.

Idem per:
isteria,
perversione.

C’è regressione quanto alle parole:
e progresso (inatteso) quanto alla loro unità reale e concettuale.

martedì 1 aprile 2014

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.