FAMIGLIA E IDROFOBIA

Assumo ciò che ho scritto ieri (Vocazione: single come status), e che dico da anni, come indicazione per risolvere.

Non è che la famiglia oggi è in ribasso:
lo è sempre stata, non è questione di rilanciarla:
fatto curioso, anche il Movimento gay lo fa, rilanciando insieme all’anello coniugale anche il diritto naturale, e attendendo il consenso papale (è ciò che gli interessa, vedi Guaglione, venerdì 21).

Io sono contrario non fondandomi sui sessi, ormai “gender” vallà, cioè sulla natura
– non esiste “sessualità” cioè attrazione naturale tra i sessi, ufficialmente fino a ieri quelli etero ma oggi gaiamente anche quelli omo -,
ma perché contrario a ogni apartheid, anche quello democraticamente statuito e consensualmente convenuto, intendo quello tra le due metà del cielo.

Diciamo così, sarebbe solo un peggioramento il tirare a terra il matroneo, con ripartizione di donne e uomini secondo le due navate con la benedizione dell’Altissimo:
l’ideologia gay ha secolarizzato l’omosessualità spirituale lungamente attecchita nel sottosuolo del cristianesimo.

Se l’amore è portare acqua al mulino, la famiglia è un mulino senza acqua perché l’acqua viene da fuori:
l’amore non fa gruppo, massa a due.

Propongo l’indicazione di ricavare dal mio single-eremita come vocazione e status, una soluzione per il ribasso della famiglia e la correlata istanza gay.

Omofilia e omofobia, e perfino eterofilia e eterofobia, restano idrofobe.

giovedì 27 febbraio 2014

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.