IL MIO AMBIZIOSO FRATELLO LEOPARDI

Abbiamo notizia dal Sole-24 Ore (domenica 3 novembre) dell’edizione in lingua inglese [1] dello Zibaldone di Giacomo Leopardi, riconosciuto finalmente come filosofo a pieno titolo al pari dei “grandi”, e dunque non più sistemato come “Poeta” o “Artista” in quanto categorie della rimozione dell’avere pensato:
sto ancora riferendomi al libro recente Hanno pensato (vedi Contro la divisione di giovedì 7 novembre), associando Leopardi a quelli.

Ciò che dico lo aveva già detto Leopardi in una lettera (?) che ricordo solo a senso, in cui egli era furioso verso un suo ammiratore inglese che appunto lo sistemava tra i Poeti o gli Artisti in quanto categorie di altro-dal-pensiero:
io non sono un Poeta, rispondeva furibondo Leopardi, io sono un filosofo, e aveva ragione.

Lo si vede già nella sua Trilogia (questa titolazione è mia) su “La Donna” – Alla sua donna, Aspasia, Il pensiero dominante – dedicata al delirio di questa pseudosostanza.

Il suo pensiero, almeno negli articoli del Sole, è stato accostato a quello di Nietzsche, ma ciò non fa il peso considerando un passo dello Zibaldone che ho citato più volte [2] :
“Non possiamo sapere né congetturale di che cosa sia capace la natura umana messa in circostanze favorevoli” (4166),
ossia un’ammissione logica che non ha a che vedere né con l’illusione né con la disperazione:
Freud ha seguito, conoscendo poco o niente Leopardi, questo passo (inventando la psicoanalisi).

L’ambizioso Leopardi dall’ambito di pensiero illimitato (“Zibaldone”).

_______________________

[1] In Inghilterra da Penguin, in America da Farrar Straus e Giroux.

[2] Giacomo B. Contri, Una logica chiamata “uomo”, 2005.

mercoledì 13 novembre 2013

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.