CANDIDO, CORAGGIO, SIMPLICISSIMUS

É stato una gioia per me in seduta ascoltare una persona, con qualche tentazione melanconica se non paranoica, citare con interesse il Candido di Voltaire (1759):
poco dopo la stessa persona ha anche citato la Coraggio (Courasche) di Grimmelshausen (1670), arcitruffatrice e vagabonda (Erzbetrőgerin und Landstőrzerin).

Insieme al Simplicissimus dello stesso Grimmelshausen (1668-69), situo questi racconti come esempi della salute psichica prima che Freud ne individuasse e correlasse i fattori:
in fondo non parlo d’altro, nella loro relazione con l’universo.

Propongo questi racconti (e alcuni altri, non moltissimi) come antidoti alle tentazioni patologiche, come livres de chevet:
non bastano per la guarigione, ma la guarigione li fa coltivare ancora.

venerdì 15 novembre 2013

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.