“PRIVATO” CITTADINO

Dicendo che non c’è privato cittadino ma solo Cittadino apro una porta già aperta:
può votare, fare carriera politica fino ai più alti gradi, fare l’imprenditore (che è un fatto quanto mai pubblico), diventare Presidente della Repubblica o Papa:
la sua vita è permanentemente giuridica che lo voglia o no, parla una lingua ossia il più pubblico dei fatti (l’idea di lingua interiore è una truffa).

Uno psicoanalista è uno che queste cose le sa correntemente, e lascia ad altri le carriere politiche che rispetta ma non gli interessano.

“Privato” cittadino e “animale” umano sono nomi generici della psicopatologia, che quando non guarisce passa all’atto pubblico nel delitto:
il delitto è pubblico perché è scritto nel diritto, che è il massimo del pubblico.

Vero è che ci sono delitti non scrivibili nel diritto, e allora serve un altro diritto:
non ci sono “leggi non scritte degli déi” (Antigone), ma ci sono delitti non scritti degli uomini (per esempio quelli di Antigone).

Il delitto è quando i panni sporchi della psicopatologia si lavano in pubblico.

PS

Papa?, ma sì, infatti è vero che ormai il Papa viene selezionato tra i Cardinali, e va be’, è andata così, ma potrebbe esserlo tra tutti gli uomini cioè i Cittadini:
se ciò fosse chiaro, non perderemmo ancora il nostro tempo a discutere se la Chiesa si apre o non si apre alla “Cultura moderna”, perché in questa un Cittadino già nuota come un pesce, anche se magari come un pesce in acqua inquinata.

mercoledì 2 ottobre 2013

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.