LA DOGANA DEL PENSIERO, O L’INFANTILISMO SCIENTIFICO

Un recente articolo [1] inizia con questa frase:
“Il cervello è la frontiera [sott. mia] che la conoscenza umana deve ancora abbattere”:
significa che il pensiero deve ancora stare in frontiera, in dogana, finché non sarà sdoganato dalla scienza del cervello.

Se intitolassi questo articolo “Wow!” sarei serio, a fronte dell’infantilismo scientifico di persone che cercano di impressionarci informandoci di tanti zeri, che i neuroni sono cento miliardi (wow!) e che le connessioni tra loro sono cento trilioni (wow wow!).

Sono stufo di questi ragazzini che hanno appena smesso calzoni corti e gonnelline, che rinnegano ciò che già sapevano da bambini o da assirobabilonesi:
ossia sapevano che il cervello è compiacente con il pensiero, proprio come sapevano che la mucosa buccale è compiacente con il piacere alimentare:
se ci fosse una scienza del cervello, sarebbe scienza di questa compiacenza.

Non faccio che ripeterlo:
il pensiero è ciò che fa passare l’essere all’… essere, l’albero ad albero produttivo di frutti, l’acino a prodotto, il simile a prossimo-partner:
le parole per designare il pensiero come facoltà di atto di passaggio sono già pronte, iniziativa o libera impresa, permesso senza autorizzazione, legalità immanente al singolo:

quel nonnulla sociale che chiamiamo “psicoanalisi” reca in sé tutto questo, e per questo merita l’attenzione che meritano le particelle elementari e le cellule staminali (benché in una scienza distinta, che è logica).

La storia della Filosofia è storia della dogana imposta al pensiero – come pensiero comune, non sottomesso a una epi-steme – come promotore dell’essere

Il peccato del Comunismo è di avere avocato al Partito l’epi-steme sul pensiero contendendola ai Filosofi (e ai Religiosi, ormai sottospecie dei Filosofi):
è stato questo il nocciolo della discussione tra Lenin e gli “empiriocriticisti”, ambedue ammalati della patologia epi-stemica sul pensiero. (vedi lunedì 1 luglio).

I totalitarismi sono epistemici – pensiero in dogana –, anche in democrazia.

_____________

[1] Elena Dusi, Caccia allultimo neurone, Repubblica martedì 2 luglio.

giovedì 4 luglio 2013

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.