“I PADRONI DELLA POLITICA”. A CHE PUNTO SIAMO?

Leggo questo titolo nella prima pagina di un giornale, ma non ne vedo (di Padroni):
nel nostro paese anzitutto, ma non solo in Italia, in politica troviamo più impotenza che padroni:
i “Padroni” – non che siano mai stati un gran che – sono un’illusione.

Aggiungo solo la distinzione, a livello di Partiti, tra nullatenenti in materia di potere, e vandali del potere residuo (i tre poteri costituzionali), ossia la versione clastica anziché autoritaria dell’impotenza:
i Governi non stanno meglio.

Ed eccoci qua, quanto alla domanda:
“A che punto siamo?”

La via per cui ci sono arrivato non era indispensabile, e peraltro non rappresenta una cattiva notizia.

Dunque, a che punto siamo?

PS

Mi eserciterò in un’altra occasione a esplorare come risponderebbe un Marx intellettualmente redivivo.

mercoledì 15 maggio 2013

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.