SI AMANO PERCHÉ SI CONIUGANO

Questo titolo corregge l’errore millenario sull’amore:
l’errore è la Teoria per cui si coniugano perché si amano, cioè un presupposto oscuro e con esito solitamente tristo nonché dannoso.

Il coniugio di cui parlo è quello facilmente intelligibile a ogni socio di una Società:
due o più soggetti sono partner per un profitto:
la materia del profitto è variabile quanto possibile, e questa distinzione tra materie è la prima via di soluzione economica nella società:
ma questa idea societaria dell’amore è sempre stata esclusa.

Più volte ho fatto osservare che questa idea societaria dell’amore è rimasta sì pensabile nella nostra Cultura, ma solo a condizione dell’apologia di reato:
infatti è nell’associazione per delinquere che Diabolik e Eva Kant, Bonnie e Clyde, i coniugi Ténardier, Gambadilegno e Trudy si amano.

Ogni coniugio, matrimonio compreso, se lo è è di convenienza:
c’è  sovranità in questo.

La fedeltà non è anzitutto all’alcova ma al patto, che la lingua francese chiama giustamente alliance.

Con una parola freudiana l’innamoramento è sempre narcisistico, in cui l’altro non esiste neppure se esiste come oggetto sensibile:
ciò significa che il sensibile non basta al reale.

Sull’amore, e non solo su questo, la politica è tutta una grosse Koalition.

giovedì 28 febbraio 2013

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.