DOMANDA D’AMORE E POLITICA

É notevole quanto la politica (lo dico ora che sono appena finite le primarie del PD) tende a catturare la domanda d’amore degli elettori detti “popolo”:
anni fa qualcuno ha perfino parlato di un “Partito dell’amore”.

Onnipotenza e impotenza della domanda d’amore, il primo degli inganni, cavallo di Troia o vaso di Pandora.

La politica non è il sito dell’amore, non esiste collettivo dell’amore, il che lascia questo libero nella sua contingenza, può-essere, caso per caso:
ciò non lo rende particolare né privato, perché l’amore implica l’universo come una virgola al posto giusto:
l’amore è cura, dunque attenzione alle virgole!

martedì 4 dicembre 2012

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.