GRANDE/PICCOLO (1)

Recentemente quel tale si è gettato da 39.000 metri per poi superare la velocità del suono e infine atterrare dolcemente col paracadute.

Una prodezza?, in ogni caso un esperimento scientifico.

Intervistato, ha detto un pensiero puerile (non il pensiero dei bambini):
che questa esperienza gli era servita a capire quanto fosse “piccolo”!, immagino rispetto alla “grande” terra o al “grande” cielo sopra di lui:
insomma, proprio mentre faceva la sua prodezza ha mancato di prodezza, che è virtù del solo pensiero, che non ammette la coppia piccolo/grande se non metricamente:
al pensiero non pertiene la distinzione piccolo/grande, eccetto che nella sottomissione patologica.

Il veleno psicologico di questa divisione si poi è fatto teologico:
ma se “Dio” vuole rispetto e perfino amore, deve mostrarsi all’altezza dell’uomo, di quell’uomo che non ha mai saputo essere alla propria altezza, e proprio per essersi diviso tra altezza e bassezza, tra grandezza e piccolezza.

Ciò che dico è almeno biblicamente logico, dato che si tratta di essere all’altezza di qualcuno fatto “a sua immagine e somiglianza”:
questa espressione è riferibile al solo pensiero, ma così dicendo mi scontro con tutte le forze dell’occultismo.

Non potrei essere islamico, ossia religioso, per la connotazione di “Dio” come grande, anzi più grande:
Maometto è stato un grande psicologo delle masse.

venerdì 19 ottobre 2012

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.