INDECENZA POLITICA

L’abbiamo vista, in Italia e nel mondo, a proposito della Regione Lazio con la sua Giunta, e solo come caso particolare di indecenza perfino grottesca.

Il fatto è che per giudicare inaffidabile qualcuno, e particolarmente in politica, abbiamo la debilità di attendere la Magistratura penale, non ci è bastato udire l’indecenza delle frasi che gli uscivano dalla bocca in campagna politica, in un talk show o in un libro o in una conversazione privata.

Il fatto finale, che è quello da cui si inizia, è che tutti crolliamo di fronte all’indecenza spirituale, quella alta o culturale o intellettuale o morale, di cui non ammettiamo neppure la categoria.

É dall’alto, che Freud chiamava Super-io, che viene il peggio.

É da una Teoria sull’Amore, sul Bene, sulla Verità, che siamo ingannati su amore, bene, verità.

Tutt’e tre non riguardano la fede.

Tutto ciò riguarda la nostra vita quotidiana, ed è perché manchiamo in questa che manchiamo nella vita collettiva, i due ambiti non sono separati.

mercoledì 26 settembre 2012

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.