PRIVILEGIO

Ho appena concluso (sabato 23 giugno) il Corso

Il regime dell’appuntamento
Quid ius?

su ciò che la comune ideologia del diritto esclude, il privilegio.

In generale, c’è diritto perché alcuni, motu proprio cioè per privilegio, lo attivano, perché attivano o azionano il regime dell’appuntamento.

Sono loro gli “uomini di buona volontà”, o “i giusti”.

Come ricordo i “vecchi tempi”!, quando ci obiettavano che la psicoanalisi era un privilegio:
ma all’epoca non sapevo replicare “vero!”:
la salute-salus è privilegio o non è.

Seguirà il resto, “semplice” articolazione del pensiero.

PS

Non dimentico che ho promesso (lunedì 18 giugno) di parlare del sublime dei terremoti.

lunedì 25 giugno 2012

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.