APPUNTAMENTO CON LOU ANDREAS-SALOMÉ

Sabato domenica 4-5 febbraio 2012
in anno 155 post Freud amicum natum

 

Mia cara Lou …:
ma no!, a parlarle così era Freud:
ora, è ben vero che Freud vive in me, ma altro è l’identità, altro l’identificazione, insomma di lui ho preso il pensiero non un oggetto da sostituire al mio pensiero mortificandolo.

Lou A.-S. mi ha fatto compagnia, in altri anni, a un proposito in cui ritenevo di essere isolato:
ossia non soltanto nel giudicare un grave errore il collegare all’uomo una misura di animale, ma anche nel giudicare folle che proprio i cristiani si fossero fanaticamente sottomessi a questa idea greca da mente-capti.

Scrive [1] Lou A.-S. che Gesù si “contrappone alla concezione filosofica [greca] dell’uomo come animal rationale fatta propria dalla patristica e, successivamente, dalla dogmatica cristiana e cattolica in particolare [2] . In verità, per l’ebraismo l’uomo non è un animale in quanto, nel racconto della creazione, Dio crea l’uomo non solo in un giorno diverso rispetto a quello in cui crea gli animali, ma lo crea ‘a sua immagine e somiglianza’ ” [3] :
posso solo commentare “Brava!, mia cara Lou”.

Nel dirlo io non ho neppure bisogno della Bibbia, mi basta, come a Freud, l’osservazione unita a un tocco di inferenza.

___________

[1] Lou Andreas-Salomè, Gesù l’ebreo (Jesus der Jude), il melangolo, Genova 2008.
[2] Considero questa una inesattezza dell’autrice: la dogmatica cattolica non ha iscritto questa concezione dell’uomo tra i dogmi. Bisogna anche dire che i dogmi cristiani sono poco noti, se non disprezzati dai loro adepti.
[3] Lou A.- S. trae il suo giudizio da Taziano (120-180),  allievo di San Giustino (100-162/168), nella sua Oratio adversus Graecos, in cui contrappone duramente il cristianesimo all’ellenismo. Se avessi tempo di fare il micro-editore che dovrei essere, pubblicherei domani questo libro.

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.