CHE COS’È LA REALTÀ

Leggo questo articolo dal titolo accademico fino al sapore di ragnatele:
“Che cos’è la realtà” (Repubblica, martedì 7 giugno, a cura di M. Ferraris).

A prima vista l’autore esaminato, John Searle (Costruire il mondo sociale, Cortina 2010) sembra salvarsi perché dice subito che la realtà non è soltanto “case e alberi” ma anche “promesse e debiti”:
ma il nuovo di questa seconda coppia è riassorbito nel vecchio della prima, perché in ambedue i casi si tratta sempre di “oggetti” o “ontologia” (“ontologia sociale”), benché distinta in naturale e sociale.

La vecchia maledizione platonica – che i nomi dicono le “cose” – è  riproposta, in quanto quella che proibisce il linguaggio come nomi di azioni, queste sì reali:
sono azioni anche le argomentazioni, perché orientano la mia azione, come pure le menzogne, perché dis-orientano la mia azione.

C’è rivoluzione nel far passare la realtà da oggetti a azioni
finalmente la lingua passa a realtà essa stessa in quanto atti linguistici − in cui saprò distinguere tra atti favorevoli e atti lesivi −, cioè il senso (di moto) distinto dal significato (intellettuale)

Non è mai esistita una Scuola, e una Università, fondata su questa rivoluzione e cessazione del primato dell’oggetto con la sua de-menza paludata:
è questo il nocciolo dell’“Idea di Università” che propugno da molti anni, innovatrice dell’Università dell’uomo vecchio.

L’uomo nuovo è quello di conoscenza con giudizio (imputativo) a ogni livello.

L’interessante della parabola dei talenti è che il sigillo della realtà è l’incremento di valore per mezzo del lavoro:
quando non c’è incremento via lavoro c’è decremento della realtà.

giovedì 16 giugno 2011

 

THINK!
Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.